Realizzare App per Android

Comm.it realizza App ad hoc anche per clienti esigenti, con costi contenuti e piena di effetti per affascinare i clienti e portarli all’acquisto, seguendo passo passo il processo dei vostri clienti, fornendo i vostri prodotti o servizi,…

Realizzare App Android smartphone

Cos’è Android?

Android è un sistema operativo basato sul kernel aperto di Linux ed è il sistema operativo mobile di Google annunciato il 5 novembre 2007. Sviluppato in precedenza da una società precedentemente nota come Android, Google ha continuato a sviluppare e operare Android dopo l’acquisizione di Android.Inc nel 2005, utilizzando un’architettura di stack software (noto anche come software stacking), diviso in tre parti.

 

Il kernel Linux sottostante fornisce solo funzionalità di base, mentre altre applicazioni sono sviluppate dalle aziende stesse, con alcuni programmi scritti in Java.

 

I dati dell’inizio del 2011 hanno mostrato che Android, dopo essere stato sul mercato per soli due anni, ha superato il sistema saben per diventare la piattaforma smartphone più popolare al mondo.

 

Ora, Android non è utilizzato solo negli smartphone, ma anche nel mercato dei tablet. I principali produttori di sistemi Android includono HTCa Taiwan, (il primo telefono Google G1 è stato prodotto da HTC), Motorola, SE, ecc, produttori cinesi continentali come Huawei, .TE, Lenovo, Smasung, Nokia, Alcatel,…

 

La parola Android apparve per la prima volta nel romanzo di fantascienza del 1886 “The Future Eve” dello scrittore francese Lil Adam. Ha chiamato la macchina dall’aspetto umano Android.

Comm.it crea App per Smartphone e Tablet Android

Architettura di Android

Android utilizza Java come linguaggio di programmazione, in modo che per l’interfaccia alla funzione ci siano infinite modifiche.

 

Una classe Activity è responsabile per la creazione di finestre ( le schermate che vediamo nelle app ) ed è un’attività in primo piano, il programma in esecuzione in background (noi non lo vediamo non ha una schermata, lavora nascosto) viene chiamato Servizio.

 

L’effetto del programma plurale in esecuzione contemporaneamente si ottiene collegando i due da ServiceConnection e AIDL. Se l’intera immagine dell’attività in esecuzione venisse sostituita da un’altra attività, l’attività verrebbe interrotta (arrestata) o persino cancellata dal sistema (kill).

 

View è equivalente a Displayable di J2ME, il personale del programma può utilizzare la classe View e il file “XML layout” per posizionare l’interfaccia utente nella finestra, la versione Android 1.5 può utilizzare View per creare i cosiddetti widget, infatti, il widget è solo una delle viste, in modo da poter utilizzare xml per progettare il layout, il telefono Android Mobile di HTC contiene un sacco di widget. – ViewGroup sslayout(classe astratta), ViewGroup .

 

La View è strettamente correlata agli eventi, che sono combinati dal listener e ogni vista può registrare un listener di eventi, ad esempio, quando View desidera gestire gli eventi di tocco dell’utente, registra View.OnClickListener con il framework Android.

 

C’è anche BitMap, l’equivalente Image di J2ME.

In secondo luogo, il software intermediario

Il ponte di comunicazione tra il sistema operativo e l’applicazione è suddiviso in due livelli: il livello di funzione (libreria) e la macchina virtuale.

 

Bionic è una versione libc modificata con Android. Android include anche Webkit, il motore dietro a Safari di Apple. Surfaceflinger viene visualizzato sullo schermo per il contenuto 2D o 3D. Android utilizza la Toolchain per Bionic Libc fatto in casa di Google.
Android utilizza OpenCORE come framework multimediale di base. OpenCORE può essere diviso in sette grandi blocchi: PVPlayer, PVAuthor, Codec, Packet Video Multimedia (PVMF), Operating System Compatibility Library (OSCL), Common, MAX MAX Open.

 

Android utilizza lo skia come motore grafico di base, con OpenGL/ES. Skia è paragonabile a Linux Cairo, ma rispetto a Linux Cairo, la funzione skia è solo a molla. Skia è stata acquisita da Google nel 2005 e la fonte Skia GL è stata resa pubblica all’inizio del 2007, e Skia è ora il motore grafico di Google Chrome.

 

Il database multimediale di Android utilizza il sistema di database SQLite. Il database è suddiviso in un database comune e in un database privato. Gli utenti possono accedere a un database comune tramite la classe ContentResolver (Column).

 

Il livello intermedio di Android è per lo più java-abilitato e dispone di una speciale signora Dalvik. La macchina virtuale Dalvik è una macchina virtuale Java di tipo “depositore”, in cui le variabili vengono archiviate nello statore e la macchina virtuale ha relativamente poche istruzioni.

 

Le macchine virtuali Dalvik possono avere più istanze (istanze) e ogni applicazione Android viene eseguita con una macchina virtuale Dalvik di proprietà, consentendo al sistema di essere ottimizzato durante l’esecuzione del programma. Anziché eseguire il bytecode Java (Bytecode), la macchina virtuale Dalvik esegue un file denominato formato .dex.

Realizzare App Android smartphone

In terzo luogo, il livello di disegno hardware

HAL (Hardware Abstraction Layer, Hardware Camera Layer) di Android è un modulo basato su hardware che fornisce il formato di un codice sorgente chiuso.

 

Lo scopo di HAL è quello di separare il framework Android dal kernel Linux, in modo che Android non si basa troppo sul kernel Linux per ottenere il concetto di kernel indipendente e per consentire lo sviluppo del framework Android per evolvere senza considerare l’implementazione del driver.

 

Lo stub HAL è un concetto di proxy e lo stub esiste sotto forma di file .so. Stub “fornisce” le funzioni operative all’HAL e Android runtime ottiene le operazioni dello stub all’HAL e quindi richiama queste funzioni operative. L’HAL CONTIENE UN sacco DI STUBS (AGENTI). Finché Runtime descrive “tipo”, cioè l’ID modulo, è possibile ottenere la funzione di azione.

Quattro, linguaggio di programmazione

Android è in esecuzione su kernel Linux, ma non GNU/Linux. Android è in gran parte non supportato per le funzionalità supportate nel generale GNU/Linux, tra cui Cairo, X11, Alsa, FFmpeg, GTK, Pango e Glibc. Android sostituisce Glibc con bionic, Cairo con Skia, e FFmpeg con opencore, tra gli altri.

 

Per le applicazioni commerciali, Android deve rimuovere le parti che sono vincolate dalla licenza GNU GPL, come Android spostando il driver nello spazio utente, in modo che il driver Linux è completamente separato dal kernel Linux. bionic/libc/kernel/ non è il file kernel standard.

 

L’intestazione del kernel di Android viene creata dall’intestazione del kernel di Linux utilizzando gli strumenti per mantenere costanti, strutture di dati e macro.

 

I controlli del kernel Linux attuali per Android includono sicurezza,gestione della memoria, gestione dei processi, stack di rete, modello di driver e altro ancora. Prima di scaricare il codice sorgente Android, installare il relativo strumento di compilazione, Repo, per inizializzare il codice sorgente. Repo è uno strumento che Android utilizza per aiutare Git lavoro.

Comm.it realizza App per Smartphone e Tablet Android

La storia cronologica di Android

  • Nel 2005, Google ha acquisito Android, una società high-tech che esisteva da soli 22 mesi.
  • Il 5 novembre 2007, Google ha presentato ufficialmente il sistema operativo Android.
  • Il 5 novembre 2007, Google ha collaborato con 34 produttori di telefoni cellulari, sviluppatori di software, operatori di telecomunicazioni e produttori di chip per creare l’Open Handheld Device Alliance (OHA).
  • Nel 2008, Patrick Brady ha presentato il diagramma dell’architettura HAL Android alla Google I/O Conference.
  • Il 18 agosto 2008, Android è stato approvato dalla Federal Communications Commission degli Stati Uniti.
  • Android 1.0 è stato rilasciato nel settembre 2008.
  • Il 22 settembre 2008, T-Mobile, il vettore statunitense, ha presentato ufficialmente il suo primo telefono Android, il T-Mobile G1, a New York.
  • Il telefono, costruito dall’HTC di Taiwan, è il primo telefono al mondo ad utilizzare un sistema operativo Android.
  • Nell’ottobre 2008, l’industria mondiale ha detto che non era ottimista circa il sistema operativo Android, e ha sostenuto che Android sarebbe stato chiuso da Google per un massimo di un anno.
  • Il 22 ottobre 2008 è stato lanciato ufficialmente t-Mobile G1.
  • Android 1.5 è stato rilasciato il 30 aprile 2009.
  • Nell’aprile 2009, l’HTC G1 e l’HTC G2 sono stati esauriti come i migliori modelli dopo l’iPhone.
  • Nel settembre 2009, l’HTC Hero G3 è diventato il modello più popolare al mondo.
  • Il 28 ottobre 2009, il sistema operativo per smartphone Android 2.0 è stato ufficialmente rilasciato.
  • Nell’ottobre 2009, Google ha presentato il suo primo telefono auto-branded, quello Nexus (HTC G5). Il telefono è prodotto da HTC, Taiwan.
  • Il 7 gennaio 2010, Nexus One è stato messo in vendita.
  • Il 3 febbraio 2010, Greg Kroah-Hartman, uno sviluppatore di kernel Linux, ha rimosso i driver Android dal kernel Linux “albero di stato” e Android e il mainstream di sviluppo Linux saranno separati l’uno dall’altro.
  • Il 19 maggio 2010, Google ha rilasciato ufficialmente il sistema operativo intelligente Android 2.2.
  • Il 20 maggio 2010, Google ha presentato ufficialmente Google TV, la prima smart TV al mondo, con Android.
  • Il 1o luglio 2010, Google ha annunciato di aver ufficialmente collaborato con Yahoo! e Amazon, e ha lanciato una serie di servizi Kindle e Yahoo su Android.
  • Il 9 luglio 2010, l’indagine NDP Group ha mostrato che Android rappresentava già il 28% del mercato dei sistemi mobili statunitensi e il 17% della quota di mercato globale.
  • Nel settembre 2010, c’erano più di 90.000 applicazioni Android.
  • Il 21 settembre 2010, Google ha rilasciato dati che hanno mostrato che 200.000 nuovi utenti di dispositivi Android sono stati venduti ogni giorno.
  • Il 26 ottobre 2010, Google ha annunciato che Android aveva raggiunto il suo primo traguardo: 100.000 app Android che sono state ufficialmente certificate digitalmente sul mercato elettronico.
  • Il 7 dicembre 2010, Google ha rilasciato ufficialmente il sistema operativo Android 2.3.
  • Nel gennaio 2011, c’erano più di 200.000 applicazioni Android.
  • Nel gennaio 2011, Google ha rilasciato i dati che il numero di nuovi utenti di dispositivi Android ha raggiunto 300.000 al giorno.
  • Il 25 marzo 2011, Google ha sospeso l’open source Android 3.0 e impedirà temporaneamente ai piccoli produttori di telefoni di utilizzare il suo sistema Android 3.0 Honeycomb per un periodo indefinito.
  • Nel luglio 2011, Google ha rilasciato dati che hanno detto Android aveva 550.000 nuovi utenti al giorno e 135 milioni di utenti di dispositivi Android.
  • Nell’agosto 2011, Google ha acquisito Motorola Mobility.
  • Nel settembre 2011, i dati hanno mostrato che il numero di applicazioni Android aveva raggiunto 480.000.
  • Nel settembre 2011, la quota di mercato di Android ha raggiunto il 43%.
  • Android 3.0 – Honeycomb (2011)
  • Android 4.0 – Ice Cream Sandwich (2011)
  • Android 4.1 / 4.2 / 4.3 – Jelly Bean (2012)
  • Android 4.4 – KitKat (2013)
  • Android 5.0 / 5.1 – Lollipop (2014)
  • Android Wear Developer Preview/ Android wear 4.4 (18 marzo 2014)
  • Android 6.0 – Marshmallow (2015)
  • Android Auto sistema operativo 5.1.1W Lollipop (19 marzo 2015)
  • Android 7.0 / 7.1 – Nougat (2016)
  • Smart Speaker (Google Home)  debutta nel 2016
  • Android 8.0 / 8.1 – Oreo (2017)
  • Android 9.0 – Pie (2018)
  • Release Wear OS 2.10/ Wear OS Developer Preview (15 marzo 2018)
  • Android 10 – 3 settembre 2019 Bring
Comm.it realizza Smartphone Tablet Desktop Android responsive Web Design Web Development

Vantaggi di Android

1. apertura

In termini di vantaggi, il primo per Android è la sua apertura, avendo sviluppato una piattaforma che consente a qualsiasi produttore di terminali mobili di aderire all’alleanza Android.

L’apertura significativa gli permette di avere più sviluppatori, e man mano che gli utenti e le applicazioni diventano più abbondanti maturerà una nuova piattaforma.

Lo sviluppo di Android aumenta all’aumentare della popolarità; la popolarità qui include consumatori e produttori, e per i consumatori il più grande vantaggio è una ricchezza di risorse software.

Una piattaforma aperta porterà anche a una maggiore concorrenza, in modo che i consumatori saranno in grado di acquistare i loro telefoni preferiti a prezzi più bassi.

 

2. liberarsi dalle catene

In passato un lungo periodo di tempo, soprattutto in Europa e negli Stati Uniti, le applicazioni di telefonia mobile sono spesso limitate dagli operatori, utilizzando quali funzioni per accedere a quale rete, quasi dal controllo dell’operatore. Da quando l’iPhone è andato in vendita, gli utenti hanno reso più facile connettersi alla rete, con meno vincoli.

Con la transizione graduale e l’aggiornamento delle reti mobili 2Ga 3G come EDGE e HSDPA, l’accesso casuale del telefono cellulare alla rete non è più un discorso di operatori.

 

3. ricca selezione di hardware

Questo è anche legato all’apertura della piattaforma Android, a causa dell’apertura di Android, molti produttori lanceranno una varietà di prodotti.
Questi differenziano dalle funzionalità e caratteristiche, ma non influiscono sulla sincronizzazione dei dati o anche sulla compatibilità del software.

È come passare da un telefono Nokia Symbian a un iPhone Apple, portando il miglior software da Symbian all’iPhone, ai contatti e altro ancora.

 

4. Sviluppatori senza restrizioni

La piattaforma Android fornisce un ambiente molto ampio e gratuito per gli sviluppatori di terze parti. Nasceranno sempre nuovi software.

 

5. combinazione senza soluzione di continuità di applicazioni Google

 

Oggi, Google, ha attraversato 10 anni di storia. Dai giganti della ricerca alla penetrazione di Internet su larga scala, i servizi di Google come mappe, posta, ricerca e così via sono diventati un collegamento importante tra gli utenti.

Internet, e i telefoni della piattaforma Android combineranno senza soluzione di continuità questi eccellenti servizi Google.