Tirana l’ho personalmente ribattezzata la New York albanese

Tirana l’ho personalmente ribattezzata la New York albanese

Sono passati già 5 anni da quando Commit ha iniziato il suo percorso a Tirana e da allora è entrata in contatto con tanti giovani sviluppatori, con aziende consolidate e con start-up , con le università ed enti locali.

Di questo percorso e crescita, e delle varie sinergie che si sono create ce ne parla Davide Rogai, socio fondatore e CSO, intervistato dalla rivista Albania Economia

“Sono Davide Rogai, ingegnere informatico, e sono socio fondatore di Comm.it srl e mi occupo di business development.
Tra le attività che svolgo per la mia azienda ce n’è una che preferisco che è fare networking, e tra le occasioni la più importante è Confindustria, siamo iscritti alla territoriale di Firenze dal 2011 e ho avuto l’onore di essere tra i soci fondatori di Confindustria Albania. Partecipo attivamente in entrambe le territoriali: a Firenze sono membro di Giunta e nel Consiglio Direttivo della sezione merceologica di appartenenza, ma in Albania sono addirittura Consigliere, carica che porto con orgorglio e con l’entusiasmo di far crescere nei prossimi anni questa associazione.

L’azienda che ho contribuito a fondare nel 2007 offre servizi nel mondo del digitale, ed in particolare supporta i propri clienti nella realizzazione di progetti software. Ingegneria del software è appunto la “parola d’ordine”, è il know-how dei soci fondatori e il motore dei servizi offerti. Realizzare software a regola d’arte che possa rappresentare “asset” per i nostri clienti e che consenta un buon rintorno di investimento.
Sviluppiamo App per smartphone e tablet, applicazioni web, siti di eCommerce, sistemi digitali integrati in ottica Industria 4.0 e qualsiasi altro componente che richieda la scrittura di codice sorgente in PHP, Java, C#, C++ etc. Il nostro team è formato da specialisti appassionati che lavorano da Firenze, da Milano e da Tirana.

Proprio grazie alla nostra sede a Tirana si consolida il legame di Commit Software con l’Albania, una storia iniziata nel 2014 e cominciata proprio con una mia missione di 3 giorni proprio a Tirana. Mi muovevo verso il paese delle aquile con pochissimi contatti, ma con l’intenzione di creare una struttura di supporto al nostro team di sviluppatori a Firenze. L’obbiettivo era iniziare un corso di formazione per giovani talenti albanesi con passione per il software al fine di selezionare il nostro primo team estero: 5 developers: 3 uomini e 2 donne. Dopo questi anni il team è cresciuto e la nostra attitudine alla formazione è continuata organizzando tanti workshop per appassionati con cadenza bimestrale, diventando un riferimento per i giovani sviluppatori di Tirana.

L’Albania è stata per noi un’ininiezione di dinamicità grazie all’ottimo rapporto qualità/prezzo delle risorse umane che siamo riusciti a formare ed inserire nel nostro gruppo. Il grande vantaggio di operare in Albania è poter costruire team di lavoro appassionati con ragazze e ragazzi che metteranno tutto il loro impegno per rimanere a Tirana (che ho personalmente ribattezzato la New York albanese). Le criticità si riassumono in un solo concetto: una formazione di base, anche da profili universitari, non eccellente e bisognosa di perfezionamento. Anche sulle soft-skill, in particolare la comunicazione, è necessario un lavoro costante, tuttavia possiamo solo ammirare la volontà forte di cambiare il paese e le abitudini da parte delle donne in particolare, che sono la spina dorsale della società.

Ho vari consigli per chi ha intenzione di espandere il business in albania: il passo più importante è stabilire le relazioni giuste e sicuramente prendere contatto con il Sistema Italia. Ambasciata, ITA (ex ICE), Confidustria Albania e Camera di commercio italo-albanese sono un network importante e possono aiutare a dialogare con interlucotori pubblici e privati. L’altro elemento è pianificare e stabilire le modalità di approccio al mercato Albania: studiare la fiscalità e comprendere quali siano i vincoli nel rapporto con il personale e nella gestione di siti produttivi o commerciali.
Un ultimo consiglio: non promettete ciò che non potrete fare, ma rispettate la parola data, in Albania la parola data, la “besa” rappresenta un impegno forte e il popolo albanese è stato già visitato da personaggi provenienti dall’Italia che hano fatto promesse mai mantenute. Sarete misurati per quello che dite e poi fate davvero, e se guadagnerete il loro rispetto potrete beneficiare di collaboratori appassionati e con grande voglia di crescere.

L’Albania è un paese pieno di opportunità e frequentando Tirana da quattro anni ho avuto modo di accompagnare diversi colleghi imprenditori. Abbiamo organizzato varie missioni per gruppi di aziende di diversi settori e provenienti da varie zone d’Italia, in particolare sono stato felice di mostrare questo interessante paese a molti amici appartenenti al movimento dei Giovani Imprenditori. Ho seguito passo passo imprenditori e manager nell’approcciare il mercato Albanese realizzando branch o società indipenenti a fini commerciali o di esternalizzazione della produzione.
Nell’ambito dell’editoria insieme ai responsabili commerciali di un importante gruppo italiano abbiamo gettato le basi per la vendita dei loro prodotti editoriali ad istituzioni pubbliche e grandi clienti privati in Albania e nei balcani.
Nell’ambito dei servizi amministrativi abbiamo costruito team operativi su richiesta di aziende che operano nell’ambito della sicurezza sul lavoro e del recupero crediti. Questi sono esempi di veri e propri “bootstrap” di future branch albanesi.
Sto cercando anche ad aiutare un amico imprenditore toscano nell’ambito del fashion che ha bisogno di trovare un partner produttivo per attività di fason, con l’intenzione di acquisirlo. Grazie a questo supporto dato dall’azienda albanese dovrà riuscire ad incremetare le sue capacità di produzione.
Abbiamo un grande ufficio in centro, vicino al Blloku per essere precisi, e grazie anche al nostro partner lo studio di Commercialisti Rogai & Partners offriamo la possibilità di avere una sede legale e possiamo mettere a disposizione scrivanie per uffici temporanei.”

 

Questo il link dell’intervista

Davide Rogai, fondatore di Commit Software ci parla della sede di Tirana.